Storia delle epidemie

Storia delle epidemie

Autore: Stefan Cunha Ujvari
Premessa: Eugenio Paci
Prefazione: Moacyr Scliar
VOLUME ILLUSTRATO

Storia delle epidemie di Stefan Ujvari è un excursus su terribili contagi e mortali malattie, ma anche un percorso di cura e di rinascita. Se il dolore rafforza l’uomo, le epidemie abbattutesi sull’umanità nel corso dei secoli le hanno permesso di progredire e perfezionarsi, pur attraverso la sofferenza e la perdita, trovando via via i migliori rimedi al male.

Dalla peste di Atene nel V secolo a.C. alla peste nera del Medioevo, dalla venerea sifilide al colera diffusosi durante la Rivoluzione industriale, fino all’Aids, all’Ebola e alle armi biologiche: la narrazione del dottor Ujvari ci conduce attraverso gli anfratti medici della Storia con approccio scientifico, per meglio comprendere le vicende umane e la loro infaticabile resistenza al declino e alla morte.

L’insorgenza di ogni grande epidemia ha da sempre modificato le civiltà e il loro sviluppo sociale, economico e politico, ma anche, e soprattutto, il loro rapporto con il divino, per lungo tempo inteso come forza punitiva per i peccati commessi. Nulla di più falso, come l’autore ben chiarisce attraverso esempi e fonti storiche: è infatti l’uomo stesso il principale responsabile della comparsa e della diffusione degli agenti di contagio.

Un libro di ampio respiro geografico, oltre che storico: dalle foci del Nilo al Brasile, dall’Europa agli Stati Uniti, da Oriente a Occidente, ogni morbo viene qui reso oggetto di analisi e descrizione, per capire la sua profilassi e dunque meglio combatterlo.


La natura è causa e cura delle malattie.
- Paracelso -

La Morte Rossa aveva a lungo infierito sul paese.
Mai pestilenza era stata più fatale e orribile.

Il sangue era il suo avatar e il suo sigillo:
il rossore e l’orrore del sangue.
Erano acuti dolori, e improvvisi capogiri,
e poi un abbondante sudore sanguigno
fino alla dissoluzione.
- Edgar Alla Poe, Re Peste -

Egli sapeva che il bacillo della peste non
muore né scompare mai, che può restare
per decine di anni addormentato nei mobili
e nella biancheria, che aspetta pazientemente nelle camere
e che forse sarebbe venuto il giorno in cui la peste avrebbe svegliato
i suoi topi
per mandarli a morire in una città felice.
- Albert Camus, La peste -


Autore
Stefan Cunha Ujvari, conosciuto nel mondo medico internazionale per le sue ricerche in ambito epidemiologico, esercita la professione clinica in diverse strutture pubbliche e private in Brasile e Stati Uniti.
Docente presso l’Università di São Paulo in Brasile, ha al suo attivo decine di pubblicazioni scientifiche e due manuali sulle malattie infettive tradotti in varie lingue.

Eugenio Paci dirige l’Unità Operativa di Epidemiologia Clinica e Descrittiva del Centro per lo Studio e la Prevenzione Oncologica (Istituto Scientifico della Regione Toscana) ed è direttore scientifico di Epidemiologia & Prevenzione, la rivista dell’Associazione Italiana Epidemiologia.

Moacyr Scliar (1937-2011), medico e scrittore brasiliano, è conosciuto in Italia per la varietà e vivacità della sua produzione letteraria, che comprende numerosi romanzi pubblicati da Voland e Meridiano Zero.


Recensioni


- Internazionale, 27 gennaio 2012
- Corriere Nazionale, 15 gennaio 2012
- D-Donna di Repubblica, 13 gennaio 2012

Pubblicato: 03.08.2011
Odoya srl. Via Carlo Marx 21, 06012 Città di Castello (PG)
Tel +39.0753758159 / Fax +39.0758511753 - info@odoya.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2019 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb
Parse Time: 0.073 - Number of Queries: 131 - Query Time: 0.035279945724487