Orso

Orso

Biografia di un animale dalla Preistoria allo sciamanesimo

20,00 €  17,00 €
15% sconto

Autore: Claudio Corvino
VOLUME ILLUSTRATO

L’orso è l’ultima delle grandi fiere che il mondo abbia conosciuto, un generatore di simboli adatto a individuare realtà diverse tra loro: dalle comunità gay “Bears” alla Coca-Cola, dalle costellazioni alle squadre di rugby.
In questo insolito saggio, una vera e propria biografia dell’orso, si ripercorrono i rapporti intercorsi tra l’uomo e l’animale nei secoli e nelle culture: dalla Preistoria e il suo presunto “culto dell’orso” al mondo greco, dove l’animale dà nome a costellazioni e accompagna le ragazze di buona famiglia alla vita matrimoniale attraverso il rito dell’arkteia; dal mondo romano, dove combatte contro altri animali, gladiatori, cristiani e criminali, all’età medievale, quando i cuccioli sono utilizzati da principi e re come dono per le dame e gli adulti come cavalcature di santi. Un’epoca in cui gli uomini possono trasformarsi in terribili Berserkir, i mitici guerrieri-orso delle saghe nordiche.
Il volume spazia anche tra le culture etnologiche: dagli Ainu giapponesi agli indiani d’America, dagli Inuit agli sciamani tungusi, per raccontare con linguaggio accessibile anche ai non specialisti realtà antropologiche come “Signore degli Animali”, Bear Ceremonialism, sciamanesimo.
Anche nelle tradizioni occidentali l’orso è ancora presente nei racconti e nelle maschere di Carnevale: i loro significati profondi saranno ricercati in un piacevole viaggio che va da Aristotele a King Kong. Senza dimenticare le compagnie italiane, gitane e russe degli orsanti che andavano in giro a fare spettacoli, gli attuali dancing bears, le “fattorie del dolore”, né i tanto amati Teddy Bear, gli orsetti in peluche capaci di rassicurare i bambini scacciando immaginari ansiogeni.


“L’orso è di fatto l’incarnazione vivente dell’ostilità al progresso e la protesta armata
dei diritti rivendicati dall’Animale contro l’autorità dell’Uomo.”
– Alphonse Toussenel, 1847 –

“Una verità fondamentale sull’orso è che esso
non si trova mai troppo lontano dal suo prossimo pasto.”
– Earl Gustkey, 1983–

Autore
Claudio Corvino, antropologo, scrive su quotidiani e riviste italiane e spagnole (BBC History, Medioevo, Archeo, La aventura de la Historia) e collabora con varie associazioni, amministrazioni pubbliche e università. Fa parte del Centro Studi “Alfonso M. di Nola” di Cocullo (AQ) e Sant’Andrea di Conza (AV) ed è stato direttore responsabile di DIS. Rivista di scienza e arte della salute. I suoi principali interessi si collocano tra la storia e l’antropologia.
Tra i vari studi pubblicati: “Ritualità e simbolismo dell’orso in Grecia e dintorni”, in Antropologia e storia delle religioni (Roma 2000); “L’ours qui aimait les femmes”, in Il Carnevale e il Mediterraneo (Atti del convegno internazionale di studio, Bari 2010); Lo sguardo del lupo (Napoli 2003); Il libro nero delle streghe (Roma 2004); Guida insolita della Campania (Roma 20021-20042); Storie irpine (Roma 2004); Maometto. Le radici dell’Islam per capire la nostra storia (Milano 2005 – con L. Capezzone); Storia e leggende di Babbo Natale e della Befana (Roma 19991-20042 – con E. Petoia).

Da inserire:

    ISBN: 978-88-6288-163-0
    Pagine: 400 
    Brossura con bandelle
    Formato: 15,5x21 cm
    Data di pubblicazione: Maggio 2013
    Editore: Odoya
    Tutti i libri dell' autore: Claudio Corvino

Data di inserimento in catalogo: 08.06.2013.

Odoya srl. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@odoya.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2017 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb
Parse Time: 0.070 - Number of Queries: 321 - Query Time: 0.03527493421936