La tomba vuota

La tomba vuota

Indagine sulla morte di Cristo

15,00 €  12,75 €
15% sconto

Autore: Massimo Centini
VOLUME ILLUSTRATO

La scomparsa del cadavere di un condannato a morte, in particolare di “quel” condannato, per i credenti costituisce la prova della resurrezione, ma nello stesso tempo offre tutta una serie di importanti occasioni per provare a smontare e rimontare i fatti che precedettero la fine terrena di un uomo straordinario.

Incipit del libro appunto la tomba vuota: da qui si snoda un’indagine, condotta con estremo rigore scientifico e priva di qualunque condizionamento ideologico, per ripercorrere le fasi della Passione di Cristo ponendo in evidenza gli aspetti storici, archeologici, antropologici che possano contribuire a produrre un quadro globale delle ultime ore, dalla cattura alla presunta resurrezione, di un uomo da molti riconosciuto come il Figlio di Dio.

L’autore guida il lettore, che diviene investigatore, offrendogli fonti note e meno note, dettagli anatomopotologici, analisi trasversali per contribuire a valutare la storicità dell’evento e le eventuali contraddizioni nei suoi oggettivi legami con la storia.

Ordinando indizi che ambiscono a trasformarsi in prova, il libro propone un modo di rileggere in chiave archeo-antropologica, ma anche criminologica, la Passione e la morte di Cristo cogliendone gli aspetti più reali e umani.


I sacerdoti, dopo essersi consultati, diedero
ai soldati una cospicua somma di denaro dicendo:
“Dite che di notte sono venuti i discepoli di lui
e l’hanno portato via, mentre noi dormivamo […]”.
Essi, preso il denaro, fecero secondo le istruzioni che avevano ricevuto.
Così questa diceria si è diffusa presso i Giudei fino ad oggi.
(Mt 28, 11-15)

Chi è appeso alla croce è travolto dalla febbre,
dalla sete e da lancinanti dolori;
a seguito delle ferite vi è abbondante perdita di sangue
e la posizione in sospensione può determinare l’asfissia.
Seneca ricordava che il condannato alla crocifissione affondava
“membro dopo membro” esaurendo “la propria anima goccia a goccia”.
(dal libro)



Autore
Massimo Centini (1955), laureato in Antropologia culturale all'Università di Torino, ha lavorato presso università e musei italiani e stranieri.
Tra le attività più recenti: a contratto nella sezione "Arte etnografica" del Museo di Scienze Naturali di Bergamo; ha insegnato Antropologia culturale all'Istituto di design di Bolzano.
Attualmente collabora con  l’Università Popolare di Torino, dove è titolare della cattedra di Antropologia culturale; insegna Storia dell’antropologia criminale ai master di Criminologia organizzati dal “Santo Spirito” di Roma.
Scrive su AvvenireL'eco di Bergamo, TuttoScienze de La Stampa e collabora con Radio Rai. Tra i suoi libri più recenti: Guida insolita ai luoghi misteriosi, magici, sacri e leggendari d'Europa (Newton & Compton); Il grande libro delle religioni del mondo (Xenia);  L’Anima (Xenia); L’Aldilà (Xenia); La reliquia del gran maestro (Piemme); Gesù e l’Egitto (Ananke). Già pubblicato da Odoya: Storia dell'Anticristo
I luoghi dell'Apocalisse.


Recensioni

- Avvenire, 12 gennaio 2011.
- Il Venerdì di Repubblica, 10 dicembre 2010.


Da inserire:

    ISBN: 978-88-6288-093-0
    Pagine: 240 
    Brossura con bandelle
    Formato: 15,5x21 cm
    Data di pubblicazione: novembre 2010
    Editore: Odoya
    Tutti i libri dell' autore: Massimo Centini

Data di inserimento in catalogo: 07.08.2010.

Odoya srl. Via Carlo Marx 21, 06012 Città di Castello (PG)
Tel +39.0753758159 / Fax +39.0758511753 - info@odoya.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2019 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb
Parse Time: 0.097 - Number of Queries: 324 - Query Time: 0.046715123855591