La giungla e il grattacielo

La giungla e il grattacielo

Scrittori, lotte di classe, “sogno americano”, 1865-1920

20,00 €  17,00 €
15% sconto

Autore: Mario Maffi
VOLUME ILLUSTRATO

I decenni convulsi che vanno dalla guerra civile americana, con la politica d’imperialismo inaugurata da Roosevelt, alla fine della Prima guerra mondiale. Le tensioni economiche, sociali e culturali di una società in rapida trasformazione. La nascita delle grandi metropoli e il richiamo della Frontiera e di un ormai mitico passato contadino. Le ondate di immigrati. Il movimento socialista. L’esplodere delle lotte operaie. E come tutto ciò venne narrato da autori come Theodore Dreiser, Upton Sinclair, Jack London, John Reed, Sherwood Anderson e molti altri.
Mario Maffi prende in esame quegli scrittori americani che, partendo da premesse ideologiche diverse e a volte contrastanti, posero al centro di romanzi e racconti le vicende di una lotta di classe serpeggiante negli Stati Uniti in forme acutissime. Quali sono le origini di questa letteratura spesso dimenticata a favore della più “chiassosa” proletarian literature degli anni Trenta? Come matura nella seconda metà dell’Ottocento? Come si manifesta e si sviluppa? Quali sono i suoi caratteri distintivi?
Nati dentro il “sogno americano”, alcuni di questi scrittori cercarono di rivoltarglisi contro, mettendone sotto accusa la retorica e la demagogia. Altri ne furono vittime inconsapevoli anche quando s’illudevano di negarlo. Altri, infine, lo difesero con accanimento dalle minacce oscure d’un proletariato la cui stessa esistenza costituiva una negazione dei contenuti di quel “sogno”. La produzione letteraria di questi autori non ha mai cessato d’avere un pubblico di lettori e aficionados, e di costituire una fonte preziosa di documentazione socioculturale.


“Nel deserto
Vidi una creatura nuda, bestiale,
Che, accovacciata a terra,
Teneva il proprio cuore fra le mani,
E se ne cibava.
Chiesi: ‘È buono, amico?’.
‘È amaro – amaro’, rispose;
Ma mi piace
Perché è amaro,
E perché è il mio cuore.”
– Stephen Crane, The Black Riders (1895) –



Mario Maffi
ha insegnato Cultura Anglo-Americana presso l’Università degli Studi di Milano, rivolgendo il proprio studio alle componenti economiche, sociali, politiche e culturali americane nel periodo fra la guerra civile e la Prima guerra mondiale e a problematiche quali la chiusura della Frontiera, la nascita delle metropoli, la trasformazione della cultura popolare in cultura di massa, gli sviluppi delle culture urbane e immigrate, l’affermarsi del modernismo in letteratura, pittura, architettura, fotografia, cinema, e l’interazione di tutti questi elementi nel processo di formazione di un’identità nazionale. Tra le sue numerosissime pubblicazioni: Mississippi. Il grande fiume: un viaggio alle fonti dell’America (Il Saggiatore 2009); Tamigi, storie di fiume (Il Saggiatore 2008); New York, l’isola delle colline (Feltrinelli 2003).
Ha tradotto e curato molte edizioni di scrittori quali Jack London, Upton Sinclair, Robert Louis Stevenson ed Eric Bogosian. Ultimo suo grande successo l’enciclopedia Americana. Storie e culture degli Stati Uniti dalla A alla Z (Il Saggiatore 2012, coautori Cinzia Scarpino, Cinzia Schiavini, Sostene Massimo Zangari).
Per Odoya sono già usciti i suoi La cultura underground (2009), New York (2010) e Londra (2011).

Da inserire:

    ISBN: 978-88-6288-206-4
    Pagine: 320 
    Brossura con bandelle
    Formato: 15,5x21 cm
    Data di pubblicazione: Ottobre 2013
    Editore: Odoya
    Tutti i libri dell' autore: Mario Maffi

Data di inserimento in catalogo: 16.10.2013.

Odoya srl. Via Carlo Marx 21, 06012 Città di Castello (PG)
Tel +39.0753758159 / Fax +39.0758511753 - info@odoya.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2019 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb
Parse Time: 0.075 - Number of Queries: 324 - Query Time: 0.041670174652099