L'impero dei gangster su Repubblica

L'impero dei gangster su Repubblica

MUSICA JAZZ E PISTOLE - LA CHICAGO DEI GANGSTER
Recensione apparsa su Repubblica il 15 Aprile 2012


di Susanna Nirenstein

È stato scritto nel ’61, eppure L’impero dei gangster di Kenneth Allsop risulta ancora adesso, se si esplora il web ad esempio, una sorta di testo sacro sul proibizionismo e il modo in cui travolse e trasformò Chicago nel regno della malavita, della corruzione politica, della violenza e del lusso, una città dove in 14 anni – dal 1920 al 1934, quando il divieto delle bevande alcoliche fu tolto – si registrarono ufficialmente 703 assassinii dovuti al traffico di liquori. L’epoca è entrata nella leggenda (Al Capone è stato interpretato da attori come Rod Steiger, Ben Gazzara, William Forsythe… in almeno 15 film, e in altrettante pellicole ci sono personaggi basati sulla sua vita), ma questo libro, oltre ai miti, esplora una realtà fuorilegge senza fine – non solo Capone, ma altre decine di leader con la pistola, e molti sguardi alla scena musicale jazz che accompagnò gli spari – che investe come un ciclone e stupefà. L’autore Kenneth Allsop doveva essere un uomo degno di nota: un giornalista inglese (1920-1973) volto noto della Bbc, autore di più di 1000 interviste, di 2000 recensioni, reporter in oltre 40 paesi, «ho scritto almeno un milione e mezzo di parole» disse, «due volte quelle della bibbia».


Visualizza la scheda del libro

Pubblicato: 18.04.2012
Odoya srl. Via Carlo Marx 21, 06012 Città di Castello (PG)
Tel +39.0753758159 / Fax +39.0758511753 - info@odoya.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2020 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb
Parse Time: 0.087 - Number of Queries: 123 - Query Time: 0.041687078048706