Il disco

Il disco

Musica, tecnologia e mercato dal positivismo al web

18,00 €  17,10 €
5% sconto

Autore: Luca Cerchiari
Prefazione: Enzo Mazza
VOLUME ILLUSTRATO

Dopo un periodo di declino, dovuto all’emergere e alla massiccia diffusione del formato digitale, il disco in vinile vive ora una rinata popolarità, con vendite che in Gran Bretagna hanno raggiunto picchi impensabili fino a pochi anni fa. Senza questo rivoluzionario supporto la storia della musica sarebbe sopravvissuta solo in parte. Nato fra Europa e Stati Uniti nel contesto della rivoluzione industriale e del grande sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica, il disco si è rapidamente affermato come uno dei contributi più rilevanti del Novecento, simbolo di un pensiero capace di coniugare in un oggetto senza frontiere arte e scienza, ricerca grafica e ubiquità del suono riprodotto e dell’ascolto. Questo saggio, il primo in Italia dedicato a tutti gli aspetti del disco e l’unico a ripercorrere tutte le teorie su di esso, traccia la storia di un supporto in continua evoluzione (dal cilindro di cera di Edison al brevetto di Berliner, dal microsolco al cd) anche in ragione delle decisive interazioni con i generi musicali, la rete dei media, il sistema produttivo, gli eventi bellici e sociali. Un testo rigoroso quanto divulgativo che sa proporci anche curiosità, vicende e genealogia dei protagonisti del settore (inventori, produttori, tecnici), sottolineando il valore del disco come bene culturale e come oggetto di studio e di archiviazione e conservazione, oltre che come prodotto industriale. Un ultimo capitolo, appositamente composto dall’autore per questa edizione aggiornata, è infine dedicato ai nuovi supporti digitali.

“L’incisione discografica costringe l’esecutore a cedere una parte del controllo all’ascoltatore.
Una situazione, tra l’altro, che trovo tanto incoraggiante quanto affascinante,
per non dire esteticamente appropriata e moralmente giusta.”
– Glenn Gould –

Autore
Luca Cerchiari si occupa di musica contemporanea, discografia e audiovisivi e formazione per l’industria discografica. Docente universitario dal 1997 (Torino, Milano, Padova, Verona, Genova), pubblica e tiene conferenze anche in Europa e in Usa, dal 1983. Alla musica jazz, di cui è tra i maggiori esperti italiani e non solo, ha dedicato una ventina di volumi, tra i quali Intorno al jazz, Eurojazzland e Miles Davis. Per Odoya ha scritto inoltre la prefazione a Blue. Chi ha ucciso il jazz? di Eric Nisenson (2013) e a Il libro del Jazz. Dal Ragtime al XXI secolo.
www.lucacerchiari.it

Enzo Mazza è presidente di FIMI (Federazione dell’Industria Musicale Italiana) e di SCF, società collettiva che raccoglie diritti musicali per le utilizzazioni in radio, TV ed esercizi commerciali. Siede nel Board of Directors della federazione internazionale dell’IFPI ed è componente nel CDS della Camera di Commercio USA in Italia.


Da inserire:


Data di inserimento in catalogo: 08.05.2014.

Odoya srl. Via Carlo Marx 21, 06012 Città di Castello (PG)
Tel +39.0753758159 / Fax +39.0758511753 - info@odoya.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2020 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb
Parse Time: 0.124 - Number of Queries: 313 - Query Time: 0.057441977005005