Il gallo rosso

Il gallo rosso

Precariato e conflitto di classe in Emilia-Romagna 1880-1980

15,00 €  14,25 €
5% sconto

Autore: Valerio Evangelisti
VOLUME ILLUSTRATO

Valerio Evangelisti in questo importante saggio ha esaminato i tempi e le forme dello sviluppo economico dell’Emilia-Romagna. Al centro della sua analisi è il passaggio cruciale da un’agricoltura che aveva per protagonista il proletariato degli avventizi e le sue violente tecniche di lotta (il “gallo rosso” del titolo) a un sistema industriale fondato sulla piccola e media impresa, da una parte, e sul lavoro decentrato e alla macchia, con una classe operaia sempre meno sindacalizzata, dall’altra.
Il “modello emiliano” ha una caratteristica precisa. È il PCI, alleato a un psi minoritario, a governare l’impetuoso processo di sviluppo da cui è investito il settore agrario e industriale. La cultura di questa sinistra di governo è assai pragmatica, teoricamente povera, quanto socialmente espansiva.
Mercato e programmazione, pci e padronato, imprenditorialità e movimento sindacale, decentramento economico e macchia del lavoro nero si sono intrecciati, convivendo con inedita felicità. Il sistema politico ha fatto da garante in un’opera di secolarizzazione delle utopie del comunismo delle origini.
Il racconto di un pezzo importante di storia italiana: il “modello economico emiliano” e il suo svilupparsi tra impresa, lotte sociali e lavoro nero.

“Nel modo di produzione capitalistico la macchina
non ha il compito di risparmiare forza-lavoro, ma salario.
Quanto più bassi sono i salari, tanto più è difficile l’introduzione di macchine.
Nella campagna i salari sono normalmente, per una serie di ragioni,
molto più bassi che in città, e perciò la spinta a sostituire
la forza-lavoro umana con le macchine è minore.”
– Karl Kautsky, La questione agraria


“Noi vogliamo che venga lasciato un ampio campo allo sviluppo
della iniziativa privata, soprattutto del piccolo e medio imprenditore.
In pari tempo però affermiamo la necessità che lo stato intervenga […]
impedendo che la sana iniziativa privata venga soffocata e alla fine distrutta
dal prevalere dei gruppi plutocratici e della speculazione.”
– Palmiro Togliatti, Ceto medio e Emilia rossa



Autore
Valerio Evangelisti, celebre scrittore bolognese, pur essendo noto soprattutto per i suoi romanzi di carattere gotico e fantasy, si è ispirato alla storia e ai protagonisti del movimento sindacale nordamericano per i suoi bestseller Antracite (Mondadori 2003), Noi saremo tutto (Mondadori 2004) e One Big Union (Mondadori 2011). Dopo Storia del Partito Socialista Rivoluzionario (Odoya 2013), questo saggio costituisce un ulteriore accompagnamento teorico al ciclo narrativo Il Sole dell’Avvenire, il cui secondo romanzo, Chi ha del ferro ha del pane (Mondadori 2014), è incentrato sulla tragedia della disoccupazione e della precarietà.


Da inserire:

    ISBN: 978-88-6288-266-8
    Pagine: 208 
    Brossura con bandelle
    Formato: 15,5x21 cm
    Data di pubblicazione: Febbraio 2015
    Editore: Odoya
    Tutti i libri dell' autore: Valerio Evangelisti

Data di inserimento in catalogo: 09.03.2015.

Odoya srl. Via Carlo Marx 21, 06012 Città di Castello (PG)
Tel +39.0753758159 / Fax +39.0758511753 - info@odoya.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2020 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb
Parse Time: 0.093 - Number of Queries: 313 - Query Time: 0.052921630630493