Catalogo Arti Arte Peggy Guggenheim
Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 326 Isbn: 978-88-6288-478-5 Pagine: 304 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2018 Autore: Véronique Chalmet Traduzione: Marco Pegoraro

Peggy Guggenheim

Un sogno d'eternità

Véronique Chalmet

sconto 5%
17,10€ 18,00€

Peggy Guggenheim (1898-1979) condusse un’intera, intensissima vita tutta dedicata alla ricerca della bellezza assoluta.
Ricca ereditiera di un padre scomparso nel naufragio del Titanic, fu certamente una grande sacerdotessa dell’arte contemporanea, ma anche e soprattutto una provocatrice scaltra e raffinata, sensuale e disinibita. La turbolenta traiettoria della sua vita incrociò quella dei maggiori scrittori e artisti del suo tempo, da Ernest Hemingway a Truman Capote, da Jean Cocteau a Salvador Dalí.
Musa mancata (posò anche per Man Ray) ma collezionista attenta e intuitiva, consacrò musei e gallerie alle avanguardie artistiche europee, dal dadaismo al cubismo, dal surrealismo all’espressionismo, contribuendo a rivelare al mondo il genio di pittori come Vasilij Kandinskij, Mark Rothko e Jackson Pollock. Visse in modo intenso l’incontro con Max Ernst, suo secondo marito, ma anche quelli, non meno seducenti, con Marcel Duchamp, Yves Tanguy o Samuel Beckett.
Véronique Chalmet ci restituisce il potente ed eccezionale ritratto di una donna estremamente visionaria, senza trascurarne i lati più intimi.
Una dettagliata biografia che, sotto l’egida dell’arte, raccoglie i molteplici e variegati aspetti della vita di Peggy Guggenheim: dalla sfera pubblica, popolata da orde di ammiratori sullo sfondo di una mondanità effervescente, a quella privata, scandita da matrimoni disastrosi e tetri risvolti familiari.
Un ritratto a tutto tondo, capace di ridare vita a luci e ombre di uno dei più influenti personaggi della sfera artistica del Novecento.

"Il 50 percento delle persone che viene qui lo fa realmente per vedere la mia collezione,
gli altri per incontrare quello che loro considerano una celebrità."


"Indossai un orecchino di Tanguy e uno di Calder, per dimostrare
la mia imparzialità tra l’arte surrealista e quella astratta."

Véronique Chalmet

Véronique Chalmet è scrittrice e giornalista, specializzata in criminologia e psicologia. Autrice di numerosi libri d’inchiesta, di saggi e di tre antologie di racconti polizieschi, ha pubblicato le biografie di Billie Holiday e Frank Sinatra. Attualmente collabora con la rivista Ça m’intéresse.

Nessun sommario presente.

Peggy Guggenheim (1898-1979) condusse un’intera, intensissima vita tutta dedicata alla ricerca della bellezza assoluta.
Ricca ereditiera di un padre scomparso nel naufragio del Titanic, fu certamente una grande sacerdotessa dell’arte contemporanea, ma anche e soprattutto una provocatrice scaltra e raffinata, sensuale e disinibita. La turbolenta traiettoria della sua vita incrociò quella dei maggiori scrittori e artisti del suo tempo, da Ernest Hemingway a Truman Capote, da Jean Cocteau a Salvador Dalí.
Musa mancata (posò anche per Man Ray) ma collezionista attenta e intuitiva, consacrò musei e gallerie alle avanguardie artistiche europee, dal dadaismo al cubismo, dal surrealismo all’espressionismo, contribuendo a rivelare al mondo il genio di pittori come Vasilij Kandinskij, Mark Rothko e Jackson Pollock. Visse in modo intenso l’incontro con Max Ernst, suo secondo marito, ma anche quelli, non meno seducenti, con Marcel Duchamp, Yves Tanguy o Samuel Beckett.
Véronique Chalmet ci restituisce il potente ed eccezionale ritratto di una donna estremamente visionaria, senza trascurarne i lati più intimi.
Una dettagliata biografia che, sotto l’egida dell’arte, raccoglie i molteplici e variegati aspetti della vita di Peggy Guggenheim: dalla sfera pubblica, popolata da orde di ammiratori sullo sfondo di una mondanità effervescente, a quella privata, scandita da matrimoni disastrosi e tetri risvolti familiari.
Un ritratto a tutto tondo, capace di ridare vita a luci e ombre di uno dei più influenti personaggi della sfera artistica del Novecento.

"Il 50 percento delle persone che viene qui lo fa realmente per vedere la mia collezione,
gli altri per incontrare quello che loro considerano una celebrità."


"Indossai un orecchino di Tanguy e uno di Calder, per dimostrare
la mia imparzialità tra l’arte surrealista e quella astratta."

Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 326 Isbn: 978-88-6288-478-5 Pagine: 304 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2018 Autore: Véronique Chalmet Traduzione: Marco Pegoraro
Véronique Chalmet

Véronique Chalmet è scrittrice e giornalista, specializzata in criminologia e psicologia. Autrice di numerosi libri d’inchiesta, di saggi e di tre antologie di racconti polizieschi, ha pubblicato le biografie di Billie Holiday e Frank Sinatra. Attualmente collabora con la rivista Ça m’intéresse.

Seguici su

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nostri aggiornamenti

Invia
CASA EDITRICE ODOYA
  • Sede Legale
  • Via Carlo Marx 21, 06012 - Città di Castello (PG)
  • Tel +39 075.3758159 - Fax +39 075.8511753
  • P. Iva 02774391201
  • Sede Operativa
  • Via Pietro Mengoli 4, 40138 - Bologna (BO)
  • Tel. +39 051.4853205
Modalità di pagamento Privacy Policy Cookie Policy