volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 356 Isbn: 978-88-6288-499-0 Pagine: 256 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2019
Autore: Giacomo Delbene Prefazione: Alberto Becattini

ArchiDisney

Architettura, città, design nell’arte di Floyd Gottfredson

Giacomo Delbene

ArchiDisney

Architettura, città, design nell’arte di Floyd Gottfredson

Giacomo Delbene

sconto 5%
17,10€ 18,00€

Fumetto e architettura sono due mondi che gioiosamente e giocosamente vanno spesso a braccetto.
In particolare, nell’interpretazione di alcuni grandi autori del fumetto Disney, l’architettura fumettata è stata un mezzo per rappresentare luoghi, movimenti, situazioni e stereotipi che, nel mondo reale, imbevevano la vita quotidiana del pubblico di lettori cui le vignette erano indirizzate.
Viceversa, il riferimento a elementi procedenti dalla quotidianità del dibattito architettonico, oppure dal mondo della tecnologia e del design industriale, ha contribuito a restituire al lettore una componente di plausibilità e riconoscibilità che sono state essenziali nel consolidamento dell’universo Disney.
Quale e quanta architettura, reale e fantastica, ha attraversato le strisce di Topolino dal 1930 al 1975? E quali e quanti elementi di design? Delbene analizza l’intero corpus del Mickey Mouse di Floyd Gottfredson dal 1930 al 1975, estrapolandone suggestioni e riferimenti architettonici. Da un totale di oltre 13.000 strisce fumettate, tutte quelle che avessero interesse architettonico sono state analizzate, smontate nelle vignette significative e incorporate all’analisi.
ArchiDisney avvia una ricerca su come e quanto architettura, paesaggio e design abbiano travalicato la sfera del reale per immergersi nel mondo della fantasia, amplificando i potenziali artistici e narrativi del fumetto Disney e contribuendo così a farne un’icona della cultura pop contemporanea.

"L’architettura è troppo importante
per essere lasciata agli architetti."
– Giancarlo De Carlo –

"La tua casa dovrebbe riflettere la tua
personalità e quella di nessun altro!
Vieni con me e scegli quello che vuoi!"
– Minnie Mouse, strip del 23 agosto 1937 –

Giacomo Delbene

Giacomo Delbene Guidoni, architetto e gran­de appassionato di fumetto e illustrazione, è dottore in Scienze dei Servizi per i Trasporti e la Logistica, specializzato in Urban Branding e dinamiche aggregative dei sistemi infrastrutturali.

Fondatore a Barcellona e Genova dell’agenzia Self Arquitectura, è stato vincitore di premi e menzioni in numerosi concorsi di progettazione architettonica e urbanistica. Accosta alla pratica professionale un’intensa attività di ricerca didattica presso facoltà europee e italiane.

Ha pubblicato tra gli altri: GENO(V)A: Developing and Re-booting a Waterfront City (Nai Publishers 2003), Infrascape, Critical Barcelona e Save Energy (numeri 79/90/99 rivista Area, Motta Editore 2005-2008), Four Elements. A Landscape Project Between Art and Architecture (Actar 2006), Proyecto BCN (Ajuntament de Barcelona, Actar 2007), Barcellona trasformazioni contemporanee (Meltemi 2007), Public, Private, Ephemeral. Ceramics in Architecture (Ascer, Actar 2007) e Made in GOA (Sagep 2016).

Prefazione
di Alberto Becattini

Introduzione
Sul perché vi si voglia tediare con tante parole quando invece le immagini già parlano da sole

Scaldando i motori
Alcune precisazioni sulle strisce fumettate

Premessa a un’analisi
Floyd Gottfredson architetto

Capitolo 1
I PRIMI ANNI TRENTA
dicembre 1929 – novembre 1936
Floyd Gottfredson e gli esordi della striscia di Mickey Mouse
Un denso farsi di architettura, luoghi e paesaggi

Capitolo 2
L’UOMO NUVOLA E LE GRANDI AMBIENTAZIONI
novembre 1936 - ottobre 1955
Dalla descrizione di spazi alla costruzione di luoghi
Sviluppo della città e dettaglio della costruzione
Luoghi di personalità e carattere
La distopia della ricchezza e la quotidianità del design come trionfo della classe media

Capitolo 3
DALLO SPAZIO STEREOMETRICO ALL’OGGETTO DI DESIGN
ottobre 1955 – ottobre 1975

BONUS TRACK

Capitolo 4
MACCHINE ASSASSINE E INVENZIONI STRAMPALATE

Gottfredson in numeri • Crediti • Bibliografia • Ringraziamenti

Fumetto e architettura sono due mondi che gioiosamente e giocosamente vanno spesso a braccetto.
In particolare, nell’interpretazione di alcuni grandi autori del fumetto Disney, l’architettura fumettata è stata un mezzo per rappresentare luoghi, movimenti, situazioni e stereotipi che, nel mondo reale, imbevevano la vita quotidiana del pubblico di lettori cui le vignette erano indirizzate.
Viceversa, il riferimento a elementi procedenti dalla quotidianità del dibattito architettonico, oppure dal mondo della tecnologia e del design industriale, ha contribuito a restituire al lettore una componente di plausibilità e riconoscibilità che sono state essenziali nel consolidamento dell’universo Disney.
Quale e quanta architettura, reale e fantastica, ha attraversato le strisce di Topolino dal 1930 al 1975? E quali e quanti elementi di design? Delbene analizza l’intero corpus del Mickey Mouse di Floyd Gottfredson dal 1930 al 1975, estrapolandone suggestioni e riferimenti architettonici. Da un totale di oltre 13.000 strisce fumettate, tutte quelle che avessero interesse architettonico sono state analizzate, smontate nelle vignette significative e incorporate all’analisi.
ArchiDisney avvia una ricerca su come e quanto architettura, paesaggio e design abbiano travalicato la sfera del reale per immergersi nel mondo della fantasia, amplificando i potenziali artistici e narrativi del fumetto Disney e contribuendo così a farne un’icona della cultura pop contemporanea.

"L’architettura è troppo importante
per essere lasciata agli architetti."
– Giancarlo De Carlo –

"La tua casa dovrebbe riflettere la tua
personalità e quella di nessun altro!
Vieni con me e scegli quello che vuoi!"
– Minnie Mouse, strip del 23 agosto 1937 –

volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 356 Isbn: 978-88-6288-499-0 Pagine: 256 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2019
Autore: Giacomo Delbene Prefazione: Alberto Becattini

Prefazione
di Alberto Becattini

Introduzione
Sul perché vi si voglia tediare con tante parole quando invece le immagini già parlano da sole

Scaldando i motori
Alcune precisazioni sulle strisce fumettate

Premessa a un’analisi
Floyd Gottfredson architetto

Capitolo 1
I PRIMI ANNI TRENTA
dicembre 1929 – novembre 1936
Floyd Gottfredson e gli esordi della striscia di Mickey Mouse
Un denso farsi di architettura, luoghi e paesaggi

Capitolo 2
L’UOMO NUVOLA E LE GRANDI AMBIENTAZIONI
novembre 1936 - ottobre 1955
Dalla descrizione di spazi alla costruzione di luoghi
Sviluppo della città e dettaglio della costruzione
Luoghi di personalità e carattere
La distopia della ricchezza e la quotidianità del design come trionfo della classe media

Capitolo 3
DALLO SPAZIO STEREOMETRICO ALL’OGGETTO DI DESIGN
ottobre 1955 – ottobre 1975

BONUS TRACK

Capitolo 4
MACCHINE ASSASSINE E INVENZIONI STRAMPALATE

Gottfredson in numeri • Crediti • Bibliografia • Ringraziamenti

Giacomo Delbene

Giacomo Delbene Guidoni, architetto e gran­de appassionato di fumetto e illustrazione, è dottore in Scienze dei Servizi per i Trasporti e la Logistica, specializzato in Urban Branding e dinamiche aggregative dei sistemi infrastrutturali.

Fondatore a Barcellona e Genova dell’agenzia Self Arquitectura, è stato vincitore di premi e menzioni in numerosi concorsi di progettazione architettonica e urbanistica. Accosta alla pratica professionale un’intensa attività di ricerca didattica presso facoltà europee e italiane.

Ha pubblicato tra gli altri: GENO(V)A: Developing and Re-booting a Waterfront City (Nai Publishers 2003), Infrascape, Critical Barcelona e Save Energy (numeri 79/90/99 rivista Area, Motta Editore 2005-2008), Four Elements. A Landscape Project Between Art and Architecture (Actar 2006), Proyecto BCN (Ajuntament de Barcelona, Actar 2007), Barcellona trasformazioni contemporanee (Meltemi 2007), Public, Private, Ephemeral. Ceramics in Architecture (Ascer, Actar 2007) e Made in GOA (Sagep 2016).

Seguici su

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nostri aggiornamenti

Invia
CASA EDITRICE ODOYA
  • Sede Legale
  • Via Carlo Marx 21, 06012 - Città di Castello (PG)
  • Tel +39 075.3758159 - Fax +39 075.8511753
  • P. Iva 02774391201 - Scrivi una mail
  • Sede Operativa
  • Via Pietro Mengoli 4, 40138 - Bologna (BO)
  • Tel. +39 051.4853205
Modalità di pagamento Privacy Policy Cookie Policy Contatti