Novità
volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 466 Isbn: 978-88-6288-744-1 Pagine: 224 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 24/06/2022
Autore: Richard Hamblyn Traduzione: Valentina Misgur
Novità

Il mare

Tra natura e cultura

Richard Hamblyn

Il mare

Tra natura e cultura

Richard Hamblyn

sconto 5%
15,20€ 16,00€
Abitato da mitiche creature come Scilla, il kraken o l’immenso calamaro di Ventimila leghe sotto i mari, il mare è stato il protagonista di opere letterarie, pittoriche, cinematografiche, fino ad arrivare a più moderne installazioni come Another Place di Anthony Gormley, con le sue cento figure di ghisa rivolte verso le onde.
Ma non è solo l’arte a essere debitrice al mare: dalla cartografia e dall’oceanografia fino ai più famosi e disastrosi naufragi, dalle curiosità sul linguaggio marinaresco alla nascita della stagione turistica, questo libro rappresenta una panoramica interessante su questo misterioso elemento. Dove inizia e dove finisce il mare? Quali segreti sono celati nelle sue profondità? Queste sono solo alcune delle domande a cui si cerca di rispondere in questo libro, in cui fantasia, storia, arte e scienza si compenetrano a vicenda.
Hamblyn esplora i significati del mare dai miti antichi alla geopolitica contemporanea, da Atlantide alla crisi dei migranti nel Mediterraneo, tratteggiando il profilo di una presenza fisica e culturale che ha sempre mantenuto un posto indelebile nell’immaginario umano.
L’importanza che ha avuto e continua ad avere per l’umanità è però solo una frazione del ruolo inestimabile che ricopre nei confronti del pianeta: senza l’immenso e perfetto ecosistema che è il mare, la vita sulla Terra non sarebbe possibile da molteplici punti di vista. Lo scioglimento dei ghiacciai, l’acidificazione delle acque, i danni procurati dalla pesca intensiva, la presenza sempre maggiore di microplastiche sono solo alcuni dei problemi che l’autore presenta in chiusura al libro, come un monito finale a curarsi dell’integrità di una risorsa preziosissima.


“Dopo l’istante magico in cui i miei occhi si sono aperti nel mare, non mi è stato più possibile vedere, pensare, vivere come prima”.
– Jacques-Yves Cousteau

“Uomo libero, amerai sempre il mare! Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola e il tuo spirito è un abisso altrettanto amaro”.
– Charles Baudelaire

“Ha un’aria pura e sana, è il deserto immenso dove l’uomo non è mai solo, perché sente la vita fremergli accanto. Il mare è il veicolo di un’esistenza soprannaturale e prodigiosa, è movimento e amore, è l’infinito vivente”.
– Jules Verne, Ventimila leghe sotto i mari
Richard Hamblyn
È docente presso il Dipartimento di Inglese, Teatro e Scrittura creativa alla Birkbeck, Università di Londra. Scrittore e storico ambientale pluripremiato, i suoi libri precedenti includono The Invention of Clouds (2001), Terra: Tales of the Earth (2009), The Art of Science (2011), Extraordinary Weather (2012), Tsunami (2014) e Clouds (2017) nella collana Earth di Reaktion Books.
Valentina Misgur

Nata ad Alessandria nel 1970, laureata in Architettura a Genova. Vive a Bologna, dove si occupa di narrativa e progetti culturali. è stata finalista al Premio Calvino. Ha pubblicato il romanzo Trovami un giorno (Edizioni EL), vincitore del premio Il gigante delle Langhe, e diversi racconti in antologie collettive (Einaudi, Il Poligrafo, Edizioni del Loggione).

Introduzione
«Il mare è come la musica»

Capitolo 1
LA COSTA
Topografia
Tutti al mare

Capitolo 2
LA SCIENZA DEL MARE
La nascita dell’oceanografia
Onde e maree
La corrente del Golfo

Capitolo 3
LA VITA MARINA
Flora e fauna costiere
Il lampo di una pinna
Curiose creature
Balene

Capitolo 4
ESPLORAZIONE
I viaggi dell’Impero
Naufragi
Il linguaggio del mare

Capitolo 5
IL MARE NELL'ARTE E NELLA MUSICA
Il mare nell’arte visiva
Il mare nei film
Musica del mare
Canti marinareschi

Postfazione
MARI FUTURI

Cronologia • Note • Bibliografia
Associazioni e siti web • Ringraziamenti • Ringraziamenti per il materiale fotografico
Abitato da mitiche creature come Scilla, il kraken o l’immenso calamaro di Ventimila leghe sotto i mari, il mare è stato il protagonista di opere letterarie, pittoriche, cinematografiche, fino ad arrivare a più moderne installazioni come Another Place di Anthony Gormley, con le sue cento figure di ghisa rivolte verso le onde.
Ma non è solo l’arte a essere debitrice al mare: dalla cartografia e dall’oceanografia fino ai più famosi e disastrosi naufragi, dalle curiosità sul linguaggio marinaresco alla nascita della stagione turistica, questo libro rappresenta una panoramica interessante su questo misterioso elemento. Dove inizia e dove finisce il mare? Quali segreti sono celati nelle sue profondità? Queste sono solo alcune delle domande a cui si cerca di rispondere in questo libro, in cui fantasia, storia, arte e scienza si compenetrano a vicenda.
Hamblyn esplora i significati del mare dai miti antichi alla geopolitica contemporanea, da Atlantide alla crisi dei migranti nel Mediterraneo, tratteggiando il profilo di una presenza fisica e culturale che ha sempre mantenuto un posto indelebile nell’immaginario umano.
L’importanza che ha avuto e continua ad avere per l’umanità è però solo una frazione del ruolo inestimabile che ricopre nei confronti del pianeta: senza l’immenso e perfetto ecosistema che è il mare, la vita sulla Terra non sarebbe possibile da molteplici punti di vista. Lo scioglimento dei ghiacciai, l’acidificazione delle acque, i danni procurati dalla pesca intensiva, la presenza sempre maggiore di microplastiche sono solo alcuni dei problemi che l’autore presenta in chiusura al libro, come un monito finale a curarsi dell’integrità di una risorsa preziosissima.


“Dopo l’istante magico in cui i miei occhi si sono aperti nel mare, non mi è stato più possibile vedere, pensare, vivere come prima”.
– Jacques-Yves Cousteau

“Uomo libero, amerai sempre il mare! Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola e il tuo spirito è un abisso altrettanto amaro”.
– Charles Baudelaire

“Ha un’aria pura e sana, è il deserto immenso dove l’uomo non è mai solo, perché sente la vita fremergli accanto. Il mare è il veicolo di un’esistenza soprannaturale e prodigiosa, è movimento e amore, è l’infinito vivente”.
– Jules Verne, Ventimila leghe sotto i mari
volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 466 Isbn: 978-88-6288-744-1 Pagine: 224 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 24/06/2022
Autore: Richard Hamblyn Traduzione: Valentina Misgur
Introduzione
«Il mare è come la musica»

Capitolo 1
LA COSTA
Topografia
Tutti al mare

Capitolo 2
LA SCIENZA DEL MARE
La nascita dell’oceanografia
Onde e maree
La corrente del Golfo

Capitolo 3
LA VITA MARINA
Flora e fauna costiere
Il lampo di una pinna
Curiose creature
Balene

Capitolo 4
ESPLORAZIONE
I viaggi dell’Impero
Naufragi
Il linguaggio del mare

Capitolo 5
IL MARE NELL'ARTE E NELLA MUSICA
Il mare nell’arte visiva
Il mare nei film
Musica del mare
Canti marinareschi

Postfazione
MARI FUTURI

Cronologia • Note • Bibliografia
Associazioni e siti web • Ringraziamenti • Ringraziamenti per il materiale fotografico
Richard Hamblyn
È docente presso il Dipartimento di Inglese, Teatro e Scrittura creativa alla Birkbeck, Università di Londra. Scrittore e storico ambientale pluripremiato, i suoi libri precedenti includono The Invention of Clouds (2001), Terra: Tales of the Earth (2009), The Art of Science (2011), Extraordinary Weather (2012), Tsunami (2014) e Clouds (2017) nella collana Earth di Reaktion Books.
Valentina Misgur

Nata ad Alessandria nel 1970, laureata in Architettura a Genova. Vive a Bologna, dove si occupa di narrativa e progetti culturali. è stata finalista al Premio Calvino. Ha pubblicato il romanzo Trovami un giorno (Edizioni EL), vincitore del premio Il gigante delle Langhe, e diversi racconti in antologie collettive (Einaudi, Il Poligrafo, Edizioni del Loggione).

Seguici su

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nostri aggiornamenti

Invia
CASA EDITRICE ODOYA
  • Sede Legale
  • Via Carlo Marx 21, 06012 - Città di Castello (PG)
  • Tel +39 075.3758159 - Fax +39 075.8511753
  • P. Iva 02774391201 - Scrivi una mail
  • Sede Operativa
  • Via Pietro Mengoli 4, 40138 - Bologna (BO)
  • Tel. +39 051.4853205
Modalità di pagamento Privacy Policy Cookie Policy Contatti