Catalogo Storia Nuove tappe del pensiero sociologico
Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 339 Isbn: 978-88-6288-239-2 Pagine: 464 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2018
Autore: Carlo Bordoni

Nuove tappe del pensiero sociologico

Da Max Weber a Zygmunt Bauman

Carlo Bordoni

Nuove tappe del pensiero sociologico

Da Max Weber a Zygmunt Bauman

Carlo Bordoni

sconto 5%
23,75€ 25,00€

Cinquant’anni fa Raymond Aron (1905-1983) dava alle stampe un fortunato volume tratto dalle sue lezioni universitarie, Le tappe del pensiero sociologico (1967), in cui analizzava i primi sette fondatori della sociologia, definita «una filosofia della società». Partendo da Montesquieu, attraverso Comte, Marx, Tocqueville, Durkheim, Pareto, si fermava a Weber, agli albori del XX secolo.
Odoya riprende quel progetto e lo trasporta al presente, adeguandolo alle esigenze del lettore di oggi. Nuove tappe del pensiero sociologico riprende il discorso dal punto in cui l’aveva lasciato Aron, dipanando l’argomento con maggiore sinteticità e una pluralità di voci.
Dai primi del Novecento a oggi, la sociologia è cresciuta, ponendosi come la più acuta forma di critica della società, necessaria alla sua comprensione, e quindi predisponendola al cambiamento. Questo libro è organizzato in monografie redatte da specialisti del settore, in cui sono evidenziati i tratti salienti di ogni pensatore, assieme a un profilo bio-bibliografico. Testi agili e informati che si possono leggere come singole voci e che, nell’insieme, presentano un panorama esaustivo del pensiero sociologico dell’ultimo secolo.
Nuove tappe del pensiero sociologico traccia una parabola che parte da Max Weber, il massimo sociologo della modernità, e si conclude con Zygmunt Bauman, il pensatore della liquidità sociale. Una traiettoria complessa, dove si affollano studiosi dalle diverse tendenze, il cui apporto alla comprensione della società ha contribuito a cambiare il mondo.

Testi di: Lorenzo Grifone Baglioni Gianfranco Bettin Lattes • Carlo Bordoni
Andrea Borghini
Paola Borgna Enrico Caniglia • Roberto Cipriani
Vanni Codeluppi
Carlo Colloca Luca Corchia • Giancarlo Corsi
Vittorio Cotesta
Marina D’Amato Vittorio d’Anna • Maria Caterina Federici
Giorgio Marsiglia • Andrea Millefiorini
Luigi Muzzetto
Giuseppe Panella
Gabriella Paolucci • Cristina Pasqualini
Andrea Pirni • Luca Raffini • Luca Recchi
Ambrogio Santambrogio
Alessandro Scarsella
Sandro Segre • Andrea Spreafico
Riccardo Venturini • Angela Maria Zocchi

Carlo Bordoni

sociologo e giornalista, si occupa di Sociologia dei fenomeni politici e dei processi culturali. Ha insegnato nelle Università di Firenze e Napoli L’Orientale. Scrive per il Corriere della Sera, la Lettura e il trimestrale Prometeo. Ha firmato, con Zygmunt Bauman, Stato di crisi (Einaudi 2015), tradotto in una dozzina di lingue.
Tra le sue pubblicazioni: Libera multitudo (Franco Angeli, 2008), L’identità perduta (Liguori, 2010), Stato di paura (Castelvecchi, 2016), Fine del mondo liquido (il Saggiatore, 2017), Il paradosso di Icaro (il Saggiatore, 2018).
Per Odoya ha diretto la rivista di fantascienza IF dal 2017 al 2022 e ha curato la Guida alla letteratura di fantascienza (2013), la Guida al grottesco (2017, con Alessandro Scarsella) ed è autore di Nuove tappe del pensiero sociologico. Da Max Weber a Zygmunt Bauman (2018).

Nessun sommario presente.

Cinquant’anni fa Raymond Aron (1905-1983) dava alle stampe un fortunato volume tratto dalle sue lezioni universitarie, Le tappe del pensiero sociologico (1967), in cui analizzava i primi sette fondatori della sociologia, definita «una filosofia della società». Partendo da Montesquieu, attraverso Comte, Marx, Tocqueville, Durkheim, Pareto, si fermava a Weber, agli albori del XX secolo.
Odoya riprende quel progetto e lo trasporta al presente, adeguandolo alle esigenze del lettore di oggi. Nuove tappe del pensiero sociologico riprende il discorso dal punto in cui l’aveva lasciato Aron, dipanando l’argomento con maggiore sinteticità e una pluralità di voci.
Dai primi del Novecento a oggi, la sociologia è cresciuta, ponendosi come la più acuta forma di critica della società, necessaria alla sua comprensione, e quindi predisponendola al cambiamento. Questo libro è organizzato in monografie redatte da specialisti del settore, in cui sono evidenziati i tratti salienti di ogni pensatore, assieme a un profilo bio-bibliografico. Testi agili e informati che si possono leggere come singole voci e che, nell’insieme, presentano un panorama esaustivo del pensiero sociologico dell’ultimo secolo.
Nuove tappe del pensiero sociologico traccia una parabola che parte da Max Weber, il massimo sociologo della modernità, e si conclude con Zygmunt Bauman, il pensatore della liquidità sociale. Una traiettoria complessa, dove si affollano studiosi dalle diverse tendenze, il cui apporto alla comprensione della società ha contribuito a cambiare il mondo.

Testi di: Lorenzo Grifone Baglioni Gianfranco Bettin Lattes • Carlo Bordoni
Andrea Borghini
Paola Borgna Enrico Caniglia • Roberto Cipriani
Vanni Codeluppi
Carlo Colloca Luca Corchia • Giancarlo Corsi
Vittorio Cotesta
Marina D’Amato Vittorio d’Anna • Maria Caterina Federici
Giorgio Marsiglia • Andrea Millefiorini
Luigi Muzzetto
Giuseppe Panella
Gabriella Paolucci • Cristina Pasqualini
Andrea Pirni • Luca Raffini • Luca Recchi
Ambrogio Santambrogio
Alessandro Scarsella
Sandro Segre • Andrea Spreafico
Riccardo Venturini • Angela Maria Zocchi

Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 339 Isbn: 978-88-6288-239-2 Pagine: 464 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2018
Autore: Carlo Bordoni
Nessun sommario presente.
Carlo Bordoni

sociologo e giornalista, si occupa di Sociologia dei fenomeni politici e dei processi culturali. Ha insegnato nelle Università di Firenze e Napoli L’Orientale. Scrive per il Corriere della Sera, la Lettura e il trimestrale Prometeo. Ha firmato, con Zygmunt Bauman, Stato di crisi (Einaudi 2015), tradotto in una dozzina di lingue.
Tra le sue pubblicazioni: Libera multitudo (Franco Angeli, 2008), L’identità perduta (Liguori, 2010), Stato di paura (Castelvecchi, 2016), Fine del mondo liquido (il Saggiatore, 2017), Il paradosso di Icaro (il Saggiatore, 2018).
Per Odoya ha diretto la rivista di fantascienza IF dal 2017 al 2022 e ha curato la Guida alla letteratura di fantascienza (2013), la Guida al grottesco (2017, con Alessandro Scarsella) ed è autore di Nuove tappe del pensiero sociologico. Da Max Weber a Zygmunt Bauman (2018).

Seguici su

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nostri aggiornamenti

Invia
CASA EDITRICE ODOYA
  • Sede Legale
  • Via Carlo Marx 21, 06012 - Città di Castello (PG)
  • Tel +39 075.3758159 - Fax +39 075.8511753
  • P. Iva 02774391201 - Scrivi una mail
  • Sede Operativa
  • Via Pietro Mengoli 4, 40138 - Bologna (BO)
  • Tel. +39 051.4853205
Modalità di pagamento Privacy Policy Cookie Policy Contatti