volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 390 Isbn: 978-88-6288-581-2 Pagine: 240 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2020 Autore: Franco Ceroni Presentazione: Alberto Noghera Appendice: Adelio Ponce de Leon

Storia della caccia

Guida del cacciatore

Franco Ceroni

sconto 5%
15,20€ 16,00€

La caccia è probabilmente la più antica delle attività umane e, a distanza di millenni, questa passione atavica di ricercare, inseguire, catturare la selvaggina, tramandata attraverso tutti i popoli e tutti i tempi, conserva intatta la sua essenza, se pure privata della primitiva ferocia e, anzi, sublimata da un amore speciale per la bellezza della natura.
La storia della caccia è indissolubilmente legata alla storia dell’uomo; per la ricerca e l’inseguimento della preda l’uomo addomesticò il lupo e il cane, domò il cavallo, inventò le prime macchine, si sentì incoraggiato a nuove scoperte, nuove espansioni territoriali e nuove conquiste.
Questo libro traccia un vasto panorama etico, storico, tecnico dell’antichissima e poliforme arte venatoria, rivolgendosi non solo a coloro che praticano la caccia, ma anche a tutti quelli che, comprendendo la voce potente della natura e delle sue creature, amano superare con il pensiero e con i sensi la barriera che la civiltà, l’urbanesimo, le necessità della vita quotidiana elevano tra noi e il mondo che ci circonda.
Dopo un’analisi delle armi utilizzate nella caccia fin dalla preistoria, dalla clava ai moderni fucili, e delle razze di cani che hanno accompagnato i cacciatori dei popoli di vari continenti e delle diverse epoche, l’autore si concentra sulle specie di selvaggina, da quelle scomparse a quelle più recenti. Dispensando utili consigli, dona tanto al cacciatore esperto quanto a quello più acerbo una guida preziosa e completa di indicazioni tecniche ed etiche, nel rispetto della natura e dell’ordine ecologico. Senza trascurare il ruolo dell’arte, infine, vengono presentate le diverse raffigurazioni realizzate nei secoli, dalle prime incisioni rupestri, alle sculture e ai dipinti medievali e alle opere rinascimentali.

"Nell’animo di ogni cacciatore vi è un vago desiderio
dell’ignoto, uno spirito permanente di avventure".
– Vincenzo Chianini –

"Le ore che il cacciatore trascorre in campagna,
nei luoghi reconditi e solitari, ove più alto è il silenzio
e più profonda la voce delle cose, egli sente più vibrante
in sé il ritmo delle sue vene e ogni minimo spettacolo,
ogni più umile fenomeno diventa un sogno mistico".
– Luigi Amaduzzi –

Franco Ceroni

Franco Ceroni Giacometti (Faenza 1889 - Milano 1964), avvocato, faceva parte del Consiglio Internazionale della Caccia ed era rappresentante regionale della Federazione Italiana della Caccia per la Lombardia. Ha pubblicato innumerevoli articoli e diversi volumi sulla caccia.


Nessun sommario presente.

La caccia è probabilmente la più antica delle attività umane e, a distanza di millenni, questa passione atavica di ricercare, inseguire, catturare la selvaggina, tramandata attraverso tutti i popoli e tutti i tempi, conserva intatta la sua essenza, se pure privata della primitiva ferocia e, anzi, sublimata da un amore speciale per la bellezza della natura.
La storia della caccia è indissolubilmente legata alla storia dell’uomo; per la ricerca e l’inseguimento della preda l’uomo addomesticò il lupo e il cane, domò il cavallo, inventò le prime macchine, si sentì incoraggiato a nuove scoperte, nuove espansioni territoriali e nuove conquiste.
Questo libro traccia un vasto panorama etico, storico, tecnico dell’antichissima e poliforme arte venatoria, rivolgendosi non solo a coloro che praticano la caccia, ma anche a tutti quelli che, comprendendo la voce potente della natura e delle sue creature, amano superare con il pensiero e con i sensi la barriera che la civiltà, l’urbanesimo, le necessità della vita quotidiana elevano tra noi e il mondo che ci circonda.
Dopo un’analisi delle armi utilizzate nella caccia fin dalla preistoria, dalla clava ai moderni fucili, e delle razze di cani che hanno accompagnato i cacciatori dei popoli di vari continenti e delle diverse epoche, l’autore si concentra sulle specie di selvaggina, da quelle scomparse a quelle più recenti. Dispensando utili consigli, dona tanto al cacciatore esperto quanto a quello più acerbo una guida preziosa e completa di indicazioni tecniche ed etiche, nel rispetto della natura e dell’ordine ecologico. Senza trascurare il ruolo dell’arte, infine, vengono presentate le diverse raffigurazioni realizzate nei secoli, dalle prime incisioni rupestri, alle sculture e ai dipinti medievali e alle opere rinascimentali.

"Nell’animo di ogni cacciatore vi è un vago desiderio
dell’ignoto, uno spirito permanente di avventure".
– Vincenzo Chianini –

"Le ore che il cacciatore trascorre in campagna,
nei luoghi reconditi e solitari, ove più alto è il silenzio
e più profonda la voce delle cose, egli sente più vibrante
in sé il ritmo delle sue vene e ogni minimo spettacolo,
ogni più umile fenomeno diventa un sogno mistico".
– Luigi Amaduzzi –

volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 390 Isbn: 978-88-6288-581-2 Pagine: 240 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2020 Autore: Franco Ceroni Presentazione: Alberto Noghera Appendice: Adelio Ponce de Leon
Franco Ceroni

Franco Ceroni Giacometti (Faenza 1889 - Milano 1964), avvocato, faceva parte del Consiglio Internazionale della Caccia ed era rappresentante regionale della Federazione Italiana della Caccia per la Lombardia. Ha pubblicato innumerevoli articoli e diversi volumi sulla caccia.


Seguici su

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nostri aggiornamenti

Invia
CASA EDITRICE ODOYA
  • Sede Legale
  • Via Carlo Marx 21, 06012 - Città di Castello (PG)
  • Tel +39 075.3758159 - Fax +39 075.8511753
  • P. Iva 02774391201
  • Sede Operativa
  • Via Pietro Mengoli 4, 40138 - Bologna (BO)
  • Tel. +39 051.4853205
Modalità di pagamento Privacy Policy Cookie Policy