Catalogo Viaggi Andalusia
volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 106 Isbn: 978-88-6288-175-3 Pagine: 320 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2013 Traduzione: Massimiliano Bonatto Autore: John Gill

Andalusia

Paesaggio dell'immaginario

John Gill

sconto 5%
19,00€ 20,00€
Giardino ai piedi dell’Europa, crocevia fra Spagna, Africa e Nuovo Mondo, l’Andalusia ha rappresentato una "dogana culturale" per più di diecimila anni. Se Giona fu il più antico esploratore a raggiungere questa regione, considerata da Plinio come la più ricca e fertile della terra, Cristoforo Colombo inventò l’America salpando da un cantiere navale di Cadice. Il grande fiume che attraversa l’Andalusia, il Guadalquivir, ha irrigato la storia, la cultura e l’economia dell’intera Spagna, attraverso le dominazioni fenicia, greca, romana, musulmana e castigliana.
Eccezionale è la varietà degli scenari naturali andalusi: dai nevai della Sierra Nevada alle paludi del Coto de Doñana, dai deserti dell’Almería alle spiagge della Costa de la Luz. Scenari che hanno da sempre stimolato la fantasia di costruttori e architetti: pensiamo ai siti archeologici di Italica e Madinat al-Zahra e alla meravigliosa Alhambra, ma anche ai palazzi del Secolo d’Oro spagnolo, o al ponte di Alamillo regalato da Calatrava a Siviglia.
Paesaggi dell’immaginario che hanno ispirato antichi filosofi della stregua di Averroè e Maimonide quanto moderni politici e scrittori come Blas Infante e García Lorca. Senza dimenticare musicisti e cantantes: dalla musica classica andalusa ai compositori Guerrero e Morales, De Falla e Turina; dal flamenco fino alle contemporanee band underground di Granada e Malaga.
L’Andalusia è la summa di antiche culture, ma anche un laboratorio di idee e tendenze in continuo fermento: un giardino di delizie terrene per alcuni, un approdo per altri.


"al-Andalus… punto d’incontro di stranieri
che progettano di costruire la cultura umana…"
– Mahmoud Darwish, poeta –

"Una lettura colta e avvincente,
in cui si respira un forte senso d’avventura."
Irish Times

"Un ampio resoconto, riccamente stratificato, del mix culturale e sociale
tra passato e presente dell’Andalusia: vivace, stimolante, spiritoso e talvolta provocatorio.
Un libro che piacerà a chiunque sia attratto da questo angolo felice del Sud europeo,
dove molte razze, culture e tradizioni si sono incontrate e unite nel corso dei secoli."
Goodreads
John Gill

John Gill, giornalista freelance e scrittore, è stato per anni caporedattore di Time Out per le sezioni Musica e Libri. Per Odoya è già uscita la sua guida Andalusia. Paesaggio dell’immaginario (2013). Vive attualmente in Grecia da dove collabora con diverse riviste e prestigiosi quotidiani britannici, tra cui Times, Independent, Observer, Daily Mirror, Elle, Literary Review e Condé Nast Traveller.
Nessun sommario presente.
Altri libri di John Gill

Atene

Giardino ai piedi dell’Europa, crocevia fra Spagna, Africa e Nuovo Mondo, l’Andalusia ha rappresentato una "dogana culturale" per più di diecimila anni. Se Giona fu il più antico esploratore a raggiungere questa regione, considerata da Plinio come la più ricca e fertile della terra, Cristoforo Colombo inventò l’America salpando da un cantiere navale di Cadice. Il grande fiume che attraversa l’Andalusia, il Guadalquivir, ha irrigato la storia, la cultura e l’economia dell’intera Spagna, attraverso le dominazioni fenicia, greca, romana, musulmana e castigliana.
Eccezionale è la varietà degli scenari naturali andalusi: dai nevai della Sierra Nevada alle paludi del Coto de Doñana, dai deserti dell’Almería alle spiagge della Costa de la Luz. Scenari che hanno da sempre stimolato la fantasia di costruttori e architetti: pensiamo ai siti archeologici di Italica e Madinat al-Zahra e alla meravigliosa Alhambra, ma anche ai palazzi del Secolo d’Oro spagnolo, o al ponte di Alamillo regalato da Calatrava a Siviglia.
Paesaggi dell’immaginario che hanno ispirato antichi filosofi della stregua di Averroè e Maimonide quanto moderni politici e scrittori come Blas Infante e García Lorca. Senza dimenticare musicisti e cantantes: dalla musica classica andalusa ai compositori Guerrero e Morales, De Falla e Turina; dal flamenco fino alle contemporanee band underground di Granada e Malaga.
L’Andalusia è la summa di antiche culture, ma anche un laboratorio di idee e tendenze in continuo fermento: un giardino di delizie terrene per alcuni, un approdo per altri.


"al-Andalus… punto d’incontro di stranieri
che progettano di costruire la cultura umana…"
– Mahmoud Darwish, poeta –

"Una lettura colta e avvincente,
in cui si respira un forte senso d’avventura."
Irish Times

"Un ampio resoconto, riccamente stratificato, del mix culturale e sociale
tra passato e presente dell’Andalusia: vivace, stimolante, spiritoso e talvolta provocatorio.
Un libro che piacerà a chiunque sia attratto da questo angolo felice del Sud europeo,
dove molte razze, culture e tradizioni si sono incontrate e unite nel corso dei secoli."
Goodreads
volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 106 Isbn: 978-88-6288-175-3 Pagine: 320 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2013 Traduzione: Massimiliano Bonatto Autore: John Gill
John Gill

John Gill, giornalista freelance e scrittore, è stato per anni caporedattore di Time Out per le sezioni Musica e Libri. Per Odoya è già uscita la sua guida Andalusia. Paesaggio dell’immaginario (2013). Vive attualmente in Grecia da dove collabora con diverse riviste e prestigiosi quotidiani britannici, tra cui Times, Independent, Observer, Daily Mirror, Elle, Literary Review e Condé Nast Traveller.
Seguici su

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nostri aggiornamenti

Invia
CASA EDITRICE ODOYA
  • Sede Legale
  • Via Carlo Marx 21, 06012 - Città di Castello (PG)
  • Tel +39 075.3758159 - Fax +39 075.8511753
  • P. Iva 02774391201
  • Sede Operativa
  • Via Pietro Mengoli 4, 40138 - Bologna (BO)
  • Tel. +39 051.4853205
Modalità di pagamento Privacy Policy Cookie Policy