volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 429 Isbn: 978-88-6288-640-6 Pagine: 192 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2021 Introduzione: Raoul Melotto Autore: Roberta Tosi

Parmigianino

L'artista in Italia

Roberta Tosi

sconto 5%
17,10€ 18,00€
Non aveva compiuto neppure vent’anni che aveva già dipinto dei capolavori. A ventuno seppe incantare lo stesso pontefice, e Pietro Aretino, "flagello dei principi", si accaparrò il suo dipinto più rivoluzionario, l’Autoritratto allo specchio. Era stato salutato come "Raffaello redivivo" per la grazia, «la venustà, dolcezza e leggiadria» della sua pittura e per il suo volto bellissimo.
Si chiamava Francesco Maria Mazzola ma era conosciuto come il Parmigianino. Nato a Parma nel 1503, la sua vita fu una rincorsa verso un ineffabile destino. A soli trentasette anni infatti abbandonò le spoglie mortali e la sua morte fu preceduta dalle accuse di un’esistenza disordinata che lo aveva inselvatichito nell’aspetto e nell’arte, per essersi dedicato con troppa passione all’alchimia.
Da Parma a Roma, passando per Bologna, il lettore seguirà le tracce dei capolavori di questo straordinario artista e scoprirà come la sua vita fu una vera tempesta e quanto la sua pittura seppe conquistare il panorama artistico internazionale. Una guida per accostarsi in modo esclusivo alle opere di uno dei pittori che hanno reso grande l’arte italiana.
Un tragitto da nord a sud dell’Italia che metterà in luce il patrimonio museale e collezionistico delle nostre città d’arte, aiutando il lettore appassionato a seguire e a conoscere, con una guida insieme turistica e culturale, la vita, le opere e il contesto storico di un maestro dell’arte.


CON 16 PAGINE A COLORI IN CARTA PATINATA

Guida alle opere di Parmigianino nei musei, nelle chiese, gallerie e collezioni d’arte in Italia

Una guida biografica, culturale, di viaggio ricca di curiosità, che riporta l’attenzione del pubblico di appassionati d’arte sul nostro inestimabile e inesauribile patrimonio artistico.


"Ma che vi dirò io di Francesco Parmigianino? Diede costui certa vaghezza alle cose sue, che fanno innamorar chiunque le riguarda. Oltre a ciò coloriva politamente: e fu tanto leggiadro et accurato nel disegnare, che ogni suo disegno lasciato in carta mette stupore ne gli occhi di chi lo mira: percioché vi si vede una diligenza mirabile".
– Ludovico Dolce, Dialogo della pittura (1557)

"Il Parmigianino, oscillante tra le forme di Raffaello e del Correggio, ci si presenta come un grande virtuoso, un principe della moda, un esteta che giunge per sottili ragionamenti all’arte, piuttosto che un pittore nato, un pittore d’istinto quale fu il suo conterraneo Correggio".
– Adolfo Venturi, storico dell’arte
Roberta Tosi
è critica d’arte e giornalista. Curatrice di mostre, ha scritto per testate culturali locali e nazionali. È stata vicedirettrice di PitturAntica e ha collaborato con il Museo d’Arte Moderna Achille Forti di Verona. Da anni si occupa di didattica dell’arte con attività di docenza in biblioteche e scuole, tenendo incontri e seminari sui temi artistici. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo L’arte di Tolkien (Alcatraz, 2018), il primo saggio italiano dedicato all’attività di illustratore e disegnatore dell’autore britannico. Per Odoya ha già pubblicato Tintoretto. L’artista in Italia (2019).
Raoul Melotto
editor, scrittore e pubblicista, bolzanino di natali ma bolognese di adozione, dirige la collana “Guide d’artista” per Odoya, per la quale sono già usciti i volumi dedicati a Caravaggio, Bernini, Masaccio e Tintoretto. Ciascuno di essi propone un percorso di viaggio e formazione attraverso l’Italia, raccontando la vita dei maestri d’arte nelle loro opere, ma soprattutto nelle città e nei luoghi che le hanno ospitate e che talvolta continuano a ospitare.

Introduzione
di Raoul Melotto

Vita di Parmigianino

SCHEDE
La cultura ai tempi di Parmigianino
1. A Parma tra Correggio e Parmigianino
2. Correggio e la “maniera” moderna
3. La “nascita” di una nuova figura d’artista
4. Il Manierismo, ovvero l’arte esasperata
5. Parmigianino allo specchio
6. 1527: morte a Roma
7. Intorno alla pratica alchemica

GUIDA
Percorsi ragionati nelle città d’arte italiane alla scoperta di Parmigianino

Parmigianino a Bologna
Percorso 1: Basilica di San Petronio
Percorso 2: Pinacoteca Nazionale
LOGISTICA e consigli utili

Parmigianino a Firenze
Percorso 1: Galleria degli Uffizi
LOGISTICA e consigli utili

Parmigianino a Napoli
Percorso 1: Museo e Gallerie Nazionali di Capodimonte
LOGISTICA e consigli utili

Parmigianino a Parma
Percorso 1: Chiesa di San Giovanni Evangelista
Percorso 2: Galleria Nazionale
Percorso 3: Basilica di Santa Maria della Steccata
Percorso 4: Rocca di Fontanellato
LOGISTICA e consigli utili

Parmigianino a Roma
Percorso 1: Galleria Doria Pamphilj
Percorso 2: Galleria Borghese
Percorso 3: Galleria Spada

Glossario
Bibliografia scelta

Altri libri di Roberta Tosi

Tintoretto

Non aveva compiuto neppure vent’anni che aveva già dipinto dei capolavori. A ventuno seppe incantare lo stesso pontefice, e Pietro Aretino, "flagello dei principi", si accaparrò il suo dipinto più rivoluzionario, l’Autoritratto allo specchio. Era stato salutato come "Raffaello redivivo" per la grazia, «la venustà, dolcezza e leggiadria» della sua pittura e per il suo volto bellissimo.
Si chiamava Francesco Maria Mazzola ma era conosciuto come il Parmigianino. Nato a Parma nel 1503, la sua vita fu una rincorsa verso un ineffabile destino. A soli trentasette anni infatti abbandonò le spoglie mortali e la sua morte fu preceduta dalle accuse di un’esistenza disordinata che lo aveva inselvatichito nell’aspetto e nell’arte, per essersi dedicato con troppa passione all’alchimia.
Da Parma a Roma, passando per Bologna, il lettore seguirà le tracce dei capolavori di questo straordinario artista e scoprirà come la sua vita fu una vera tempesta e quanto la sua pittura seppe conquistare il panorama artistico internazionale. Una guida per accostarsi in modo esclusivo alle opere di uno dei pittori che hanno reso grande l’arte italiana.
Un tragitto da nord a sud dell’Italia che metterà in luce il patrimonio museale e collezionistico delle nostre città d’arte, aiutando il lettore appassionato a seguire e a conoscere, con una guida insieme turistica e culturale, la vita, le opere e il contesto storico di un maestro dell’arte.


CON 16 PAGINE A COLORI IN CARTA PATINATA

Guida alle opere di Parmigianino nei musei, nelle chiese, gallerie e collezioni d’arte in Italia

Una guida biografica, culturale, di viaggio ricca di curiosità, che riporta l’attenzione del pubblico di appassionati d’arte sul nostro inestimabile e inesauribile patrimonio artistico.


"Ma che vi dirò io di Francesco Parmigianino? Diede costui certa vaghezza alle cose sue, che fanno innamorar chiunque le riguarda. Oltre a ciò coloriva politamente: e fu tanto leggiadro et accurato nel disegnare, che ogni suo disegno lasciato in carta mette stupore ne gli occhi di chi lo mira: percioché vi si vede una diligenza mirabile".
– Ludovico Dolce, Dialogo della pittura (1557)

"Il Parmigianino, oscillante tra le forme di Raffaello e del Correggio, ci si presenta come un grande virtuoso, un principe della moda, un esteta che giunge per sottili ragionamenti all’arte, piuttosto che un pittore nato, un pittore d’istinto quale fu il suo conterraneo Correggio".
– Adolfo Venturi, storico dell’arte
volume illustrato Collana: OL - Odoya Library Numero di collana: 429 Isbn: 978-88-6288-640-6 Pagine: 192 Formato: copertina flessibile con alette Misure: 15.5 x 21 cm Data di pubblicazione: 2021 Introduzione: Raoul Melotto Autore: Roberta Tosi
Roberta Tosi
è critica d’arte e giornalista. Curatrice di mostre, ha scritto per testate culturali locali e nazionali. È stata vicedirettrice di PitturAntica e ha collaborato con il Museo d’Arte Moderna Achille Forti di Verona. Da anni si occupa di didattica dell’arte con attività di docenza in biblioteche e scuole, tenendo incontri e seminari sui temi artistici. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo L’arte di Tolkien (Alcatraz, 2018), il primo saggio italiano dedicato all’attività di illustratore e disegnatore dell’autore britannico. Per Odoya ha già pubblicato Tintoretto. L’artista in Italia (2019).
Raoul Melotto
editor, scrittore e pubblicista, bolzanino di natali ma bolognese di adozione, dirige la collana “Guide d’artista” per Odoya, per la quale sono già usciti i volumi dedicati a Caravaggio, Bernini, Masaccio e Tintoretto. Ciascuno di essi propone un percorso di viaggio e formazione attraverso l’Italia, raccontando la vita dei maestri d’arte nelle loro opere, ma soprattutto nelle città e nei luoghi che le hanno ospitate e che talvolta continuano a ospitare.
Seguici su

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nostri aggiornamenti

Invia
CASA EDITRICE ODOYA
  • Sede Legale
  • Via Carlo Marx 21, 06012 - Città di Castello (PG)
  • Tel +39 075.3758159 - Fax +39 075.8511753
  • P. Iva 02774391201
  • Sede Operativa
  • Via Pietro Mengoli 4, 40138 - Bologna (BO)
  • Tel. +39 051.4853205
Modalità di pagamento Privacy Policy Cookie Policy