La patria della luce

La patria della luce

Il rock e l'Oriente tra i Sessanta e i Settanta

18,00 €  15,30 €
15% sconto


Autore: Claudio Gargano
con la collaborazione di: Antonio Iannetti
VOLUME ILLUSTRATO

Analizzando la discografia di oltre quaranta gruppi e cantanti, il saggio di Gargano e Iannetti si propone di studiare i rapporti che intercorrono, lungo il decennio 1965-1975, tra il sound della Nazione Hippie e l’Oriente.

La sezione “Gli Innocenti all’Estero” illustra i debiti che la musica inglese ha nei confronti di quella indiana. A partire dai Beatles, e in particolare da George Harrison, tale ascendente si esercita muovendosi in tutte le direzioni: il folk (Incredible String Band); la psichedelia (Donovan, Pink Floyd, Tomorrow); il progressive (East Of Eden, Quintessence, Yes); il rock (Led Zeppelin, Rolling Stones, Who); il pop (Cat Stevens); il jazz (Mahavishnu John McLaughlin).

“Gli Agnelli d’America” ci mostra come la musica a stelle e strisce, segnata dalla guerra in Vietnam e dai violenti scontri razziali, non si sottragga alla moda dell’orientalismo e, grazie a innumerevoli mediazioni culturali (Thoreau, Kerouac, Ginsberg, Pirsig), riservi grande spazio all’orient blues della Paul Butterfield Blues Band; al raga rock dei Byrds; al magic train di Crosby, Stills & Nash; all’amore, alla devozione e all’abbandono di Santana.

“Indiani d’Italia” descrive come il caldo Vento dell’Est soffi anche sul Bel Paese, spazzando via le nuvole di Canzonissima e di Sanremo in virtù della world music degli Aktuala e dei N.A.D.M.A., dello space rock dei Brainticket, dell’omaggio ad Allen Ginsberg dei Living Music, dell’attaccamento a Krishna di Claudio Rocchi e della voce-strumento di Alan Sorrenti.


Quella colonna di fedeli e devoti in cammino
verso l’Oriente, patria della luce [...]
era sempre in marcia attraverso tutti i secoli,
incontro alla luce e al prodigio [...]
nella perpetua tendenza degli spiriti verso il mattino.
- Hermann Hesse, Il pellegrinaggio in Oriente
-

L’India è la mia terra promessa.
- Allen Ginsberg, Indian Journals
-


Autore
Claudio Gargano è nato a Roma nel 1956. Ha pubblicato tre libri di poesia (I nuovi ozî della posta, 1994; Lettere Semiserie, 1997; I nomi, 2004) e tre saggi di critica letteraria (Ernesto e gli altri. L’omosessualità nella narrativa italiana del Novecento, 2002; Capri Pagana. Uranisti e Amazzoni tra Ottocento e Novecento, 2007; Alessandria d’Egitto. Kavafis, Forster, Durrell, 2009).

Antonio Iannetti è nato a Teramo nel 1955. Nel corso del 2011 pubblicherà, in collaborazione con Claudio Gargano, una storia della musica psichedelica americana.


Recensioni

- Il Giornale, 18 aprile 2011

Da inserire:

    ISBN: 978-88-6288-102-9
    Pagine: 336 
    Brossura con bandelle
    Formato: 15,5x23,5 cm
    Data di pubblicazione: aprile 2011
    Editore: Odoya
    Tutti i libri dell' autore: Claudio Gargano

Data di inserimento in catalogo: 31.01.2011.

Odoya srl. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@odoya.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2017 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb
Parse Time: 0.096 - Number of Queries: 325 - Query Time: 0.055562425338746